Si avvisano i cittadini che il Comune di Marano di Valpolicella dal 10/05/2018 sarà abilitato all’emissione della carta d’identità elettronica (C.I.E.), che sostituirà definitivamente il formato cartaceo.

ATTENZIONE: dal giorno di effettiva abilitazione di emissione della nuova carta di identità elettronica, come previsto dalle disposizioni ministeriali, non sarà più possibile emettere documenti cartacei, salvo per casi eccezionali debitamente documentati (certificazioni sanitarie, titoli di viaggio, partecipazione a consultazioni elettorali, concorsi o gare d’appalto. A titolo esemplificativo i documenti da presentare potrebbero essere: certificati medici di impossibilità a recarsi presso il comune, prenotazioni viaggi all’estero, consultazioni elettorali, partecipazione a concordi e gare d’appalto….).

Le carte d’identità in formato cartaceo rilasciate fino alle emissione della CIE mantengono la propria validità fino alla scadenza.

DESCRIZIONE
La nuova carta d’identità elettronica è un documento di riconoscimento che consente di identificare il titolare tanto sul territorio nazionale, quanto all’estero.
E’ una tessera in policarbonato delle dimensioni di una smart card, nella quale sono archiviati e stampati i dati personali del cittadino, compresa l’impronta di un dito di ciascuna mano. Le informazioni sono anche memorizzate su un microchip integrato all’interno della carta di identità elettronica, per permettere il controllo dell’identità del cittadino e per garantire l’inalterabilità dei dati riportati sul documento, rendendone pertanto più difficile la falsificazione.

La CIE viene richiesta presentandosi presso l’Ufficio Anagrafe – Via Porta 1 – 37020 Marano di Valpolicella, nei seguenti orari d’ufficio:

  • lunedì dalle 8.00 alle 13.00
  • martedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 10:00 alle 13.00;
  • giovedì pomeriggio dalle 15:30 alle 18:00 (solo su appuntamento)
  • sabato (primo e terzo del mese) dalle 09:00 alle 10:30 (solo su appuntamento)
COSTI E TEMPI DEL RILASCIO
Il costo della CIE è di € 22,00 da versarsi direttamente all’ufficio anagrafe all’atto della richiesta del documento.
L’Ufficio Anagrafe, con l’entrata in vigore della C.I.E., sarà solo punto di ricezione della richiesta e non provvederà più alla stampa del documento; sarà cura dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato tramite il Ministero dell’Interno, spedire la C.I.E. all’indirizzo indicato dal cittadino, entro 6 gg. lavorativi dalla richiesta. Dopo tre tentativi di consegna, il corriere inviato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato lascia il plico in giacenza all’Ufficio postale. Se non ritirato, il plico torna a Roma per essere recapitato in Comune: in questo caso, il cittadino può poi rivolgersi all’Ufficio Anagrafe per il ritiro.Si raccomanda pertanto ai cittadini di verificare per tempo la scadenza della propria carta, evidenziando che, il rinnovo è possibile nei 6 mesi antecedenti (180 giorni) al suo termine di scadenza e che, le carte d’identità cartacee tradizionali già emesse, rimangono valide fino alla loro scadenza naturale.Non potrà pertanto essere addebitata alcuna responsabilità all’Amministrazione comunale, qualora i tempi di rilascio non siano compatibili con i motivi rappresentati dal cittadino.

Per maggiori informazioni clicca qui.