Santa Maria Valverde

smv2
smv1
DSC_1352
_DSC0229_30_31_tonemappeda
_DSC0282a

La Chiesa di Santa Maria Valverde

La Chiesa di Santa Maria Valverde che dall’alto di un colle domina l’abitato di Pezza e Purano, ha un’origine molto antica; risale al secolo XII e sorge probabilmente sulle rovine di un antico tempio dedicato alla dea Minerve.

Invece la moderna chiesa che si vede oggi è stata fondata nel 1682, come testimoniato dall’iscrizione posta sopra il barocco altare maggiore. All’interno è venerata la miracolosa statua lignea della Madonna con le mani giunte e il bambino adagiato sulle ginocchia, risalente al 1516. La festività più solenne che si celebra è la cosiddetta “festa de San Marco” nella domenica successiva il 25 aprile, preceduta dal triduo e conclusa con la solenne processione attorno al Monte Castelon per invocare protezione sui raccolti della terra. Particolare non trascurabile, per questa piccola pieve è la pianta a croce romana con tre navate e tre absidi.

Si raggiunge dalle frazioni di San Rocco o di Pezza con una passeggiata di venti minuti o più brevemente in auto.

Il sito è di una bellezza incantevole che evoca suggestioni poetiche. All’ombra del quadrato campanile, costruito in conci di pietra, c’è un piccolo camposanto in cui riposano i morti di Pezza, San Rocco e Purano, che per secoli vi vennero trasportati a spalle per erti sentieri. La piccola casa canonicale, piantata sulla viva roccia a strapiombo e baciata dal sole e dai venti, fino a poco tempo fa disabitata, ora è centro di preghiera e di studio. Il piccolo sagrato della chiesa, circondato da pini, forma un belvedere stupendo con un vasto panorama che spazia nel suo insieme dalla sottostante Valpolicella, alla Catena del Baldo alle Prealpi Vicentine, dalla Lessinia, alla Pianura Mantovana, alle Rive del Garda.