Villa Simeoni

Villa Simeoni, ora Bonazzi a Badin

Il complesso è caratterizzato dal tipico schema tipologico (portico-loggia con torre) e la consueta sequenza ritmica di archi e archetti, benché l’edificio, specie la torre-colombaia, abbia subito un radicale ammodernamento, nel 1931, in stile vicino al neoromanico. Ma vennero preservate le antiche colonne dai capitelli a foglie uncinate e gli archi del portico e della loggia. Una lapide, ora murata nel fabbricato adiacente, con incisa la data «MAZO [marzo o maggio] 1485», attesta l’origine quattrocentesca dell’edificio.