Info utili

REFERENDUM REGIONALE CONSULTIVO SULL’AUTONOMIA DEL VENETO DEL 22 OTTOBRE 2017. NOTA INFORMATIVA CONTENENTE ISTRUZIONI AI COMUNI PER LO SVOLGIMENTO DELLA CONSULTAZIONE REFERENDARIA

Facendo seguito alle istruzioni ricevute con nota della Direzione Enti Locali e Strumentali prot. 355615 del 22 agosto 2017, si precisa quanto segue in ordine alle votazioni per il Referendum consultivo del 22 ottobre 2017.

  1. DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER ESERCITARE IL DIRITTO DI VOTO

    Per esercitare il diritto di voto è sufficiente essere muniti di idoneo documento di riconoscimento (carta d’identità o altri documenti di riconoscimento rilasciati da Pubbliche Amministrazioni, purché provvisti di fotografia e, quindi, idonei a consentire l’identificazione).

    La tessera elettorale é utile esclusivamente al fine di identificare la sezione presso la quale l’elettore deve recarsi ad esercitare il diritto di voto; laddove ne fosse sprovvisto può rivolgersi all’Ufficio elettorale del proprio Comune anche nei giorni 21 e 22 ottobre per essere indirizzato presso la congrua sezione elettorale.

  2. ATTESTAZIONE DI AVVENUTA VOTAZIONE

    Si informa che, una volta esercitato il diritto di voto, verrà rilasciato all’elettore un’attestazione di avvenuta votazione, vidimata con il bollo regionale di sezione.

  3. COMUNICAZIONE DELLA SEZIONE DI APPARTENENZA AI NEOISCRITTI NELLE LISTE ELETTORALI E A COLORO CHE HANNO MUTATO RESIDENZA

    A coloro che hanno acquisito il diritto di voto (per acquisto cittadinanza, diciottenni, ecc..) o che, in base alla revisione dinamica straordinaria al 45° giorno antecedente alla votazione, risultano aver trasferito la residenza nell’ambito del territorio comunale, dovrà essere inviata dall’Ufficio elettorale comunale un’apposita comunicazione – entro e non oltre il venerdì antecedente alla votazione – indicante la sezione presso la quale dovranno recarsi ad esercitare il diritto di voto.

    La comunicazione in oggetto va effettuata anche ai cittadini iscritti all’AIRE rientrati in Italia che, sprovvisti di tessera elettorale, ne facciano richiesta.

    Laddove vi fossero variazioni vertenti su numero o indirizzo della sezione il Comune dovrà procedere all’invio a tutti gli elettori della stessa di appositi tagliandi di convalida, contenenti l’indicazione dei dati aggiornati.

  4. CATEGORIE SPECIALI DI ELETTORI AMMESSI A VOTARE IN UNA SEZIONE DIVERSA DA QUELLA DI ISCRIZIONE

    Si precisa di seguito le categorie di elettori di cui al presente punto:

  • componenti dell’ufficio di sezione ;

  • rappresentanti dei gruppi o partiti politici presenti in Consiglio regionale delegati ad assistere alle operazioni del seggio che siano iscritti nelle liste elettorali del Veneto;

  • ufficiali ed agenti della forza pubblica iscritti nelle liste elettorali del Veneto in servizio presso la sezione;

  • militari delle Forze armate, appartenenti a Corpi militarmente organizzati per il servizi dello Stato, alle Forze di Polizia, al Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco iscritti nelle liste elettorali del Veneto;

  • naviganti( aviatori o marittimi) iscritti nelle liste elettorali del Veneto fuori residenza per motivi di imbarco.

Procedura da seguire:

Le categorie sopraelencate, per esercitare il diritto di voto, dovranno-entro le ore 18.00 di venerdì 20 ottobre 2017– presentare all’Ufficio elettorale del Comune in cui vogliono votare una dichiarazione in tal senso, con la precisazione del Comune di domicilio elettorale e della sezione di appartenenza e chiedere un certificato che attesta che possono votare in una sezione diversa da quella di iscrizione e che indica il numero della sezione, e relativo indirizzo, dove viene autorizzato l’esercizio del voto referendario

Pertanto gli elettori in oggetto dovranno presentarsi a votare presso la sezione- diversa da quella di appartenenza- muniti del suddetto certificato e di idoneo documento di riconoscimento.

  1. AMMISSIONE AL VOTO DEGLI ELETTORI NON DEAMBULANTI CHE VOTANO IN SEZIONI PRIVE DI BARRIERE ARCHITETTONICHE

    Agli elettori in commento si applica la speciale procedura descritta al punto precedente; si precisa, tuttavia, che laddove l’elettore non provveda a richiedere, entro il termine di cui sopra, il rilascio del certificato di ammissione al voto in altra sezione al Comune di appartenenza o comunque si presenti sprovvisto dello stesso, dovrà comunque essere ammesso al voto, previa verifica da parte dei componenti dell’Ufficio di sezione, circa l’iscrizione dello stesso nelle liste elettorali di altra sezione del Comune.

  2. AMMISSIONE AL VOTO DEI DEGENTI IN OSPEDALI E CASE DI CURA

    I soggetti di cui al presente punto sono ammessi a votare nel luogo di ricovero se iscritti nelle liste elettorali di uno dei Comuni della Regione.

    Procedura da seguire:

    L’ammissione al voto avviene previa presentazione di apposita dichiarazione recante la volontà di esprimere il voto nel luogo di cura e, in calce, l’attestazione del Direttore Sanitario del luogo in oggetto comprovante il ricovero.

    Una volta ricevuta detta dichiarazione il Sindaco provvederà a :

  • includere il nome del richiedente negli appositi elenchi, che saranno consegnati ai Presidenti di seggio;

  • rilasciare all’interessato un’attestazione dell’avvenuta inclusione negli anzidetti elenchi;

  • rimettere , nel caso di elettori degenti in altri luoghi di cura ubicati in altri Comuni, ai Sindaci di tali Comuni, l’elenco degli elettori ai quali sia stata rilasciata la predetta attestazione, con l’indicazione del rispettivo luogo di cura;

  • l’attestazione di cui al punto precedente varrà come autorizzazione a votare nel luogo di cura e dovrà essere esibita al Presidente di seggio e, esercitato il diritto di voto, dovrà essere ritirata dallo stesso.

I Sindaci dei Comuni dove hanno sede i luoghi di cura dovranno compilare un elenco ( distinto per maschi e femmine) dei degenti ai quali sia riconosciuto il diritto di esercitare il voto avvalendosi della procedura descritta.

Dovrà essere compilato un elenco dei predetti votanti per ciascun seggio da costituire.

  1. PRESIDIO DEGLI UFFICI ELETTORALI COMUNALI

    Gli Uffici elettorali comunali resteranno aperti nei due giorni antecedenti ( venerdi 20 e sabato 21 ottobre) la votazione dalle ore 9.00 alle ore 18.00 e nel giorno della votazione per tutta la durata delle operazioni di voto dalle ore 7.00 alle ore 23.00.

.